Sonde geotermiche


Le sonde geotermiche vengono utilizzate in mancanza di acque superficiali  con un alta resa dell'impianto e con l'assenza di manutenzione.

Con la perforazione le sonde geotermiche  raggiungono le profondità di 100/200/300 metri  utilizzando tubazioni in PEAD o PEX collegate al fondo con un raccordo elettrosaldato ad U e pressate con appositi cementi. All'interno delle sonde o tubi a  circuito chiuso circola una miscela di acqua e glicole  monopropilenico con punto di congelamento di -15°C  riscaldata dal calore assorbito dal terreno  il quale compito è cedere calore all'evaporatore.

sonde geotermiche